Bollettino del 6 aprile 1918

L’azione delle batterie nemiche, moderata lungo tutta la fronte, ebbe qualche maggiore vivacità sull’Altipiano di Asiago. La nostra artiglieria controbatté il tiro avversario, colpì traini in movimento sulla strada Primolano-Enego, distrusse rafforzamenti nell’isola di Felina e presso Ponte Piave.
Tra Adige e Piave continuò assidua la attività dei nostri nuclei esploranti con cattura di qualche prigioniero nella conca di Asiago.
In regione Tonale un reparto austriaco, che si avvicinava alle nostre linee, venne disperso con raffiche di mitragliatrici e di fucileria.

Firmato: DIAZ

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com