Bollettino del 5 aprile 1918

Sulla fronte montana il nemico diresse insistenti tipi di molestia sulle nostre linee dell’altipiano di Asiago; noi disperdemmo sui nuclei sulle pendici occidentali dell’Ortler, colpimmo truppe in marcia nelle retrovie e carreggi in movimento da Susegana a Conegliano.
Nostre pattuglie in ricognizione fecero qualche prigioniero in Vallarsa, fugarono un piccolo posto a sud di Canove e respinsero pattuglie a fucilate in regione di Fener.
Lungo il Piave l’attività dell’artiglieria si fece a tratti più intensa. Le nostre provocarono qualche incendio nelle posizioni nemiche distrussero passerelle di fronte alle Grave.
Aviatori britannici abbatterono tre velivoli nemici nel cielo di Cismon e ne obbligarono un quarto ad atterrare presso Strigno.

Firmato: DIAZ

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com