Bollettino del 4 settembre 1917

Dallo Stelvio al Rombon consuete azioni di pattuglie. Sulla fronte Giulia più intensi duelli di artiglieria e notevole attività dei nostri velivoli.

Nella scorsa notte, in favorevoli condizioni atmosferiche, trenta nostri aeroplani volarono su Pola e bombardarono gli impianti militari della grande piazza marittima e la flotta nemica all’ancora nel porto e nel canale di Fasana. Sui bersagli vennero gettate 9 tonnellate di bombe, che provocarono distruzioni e vasti incendi. Le nostre unità, sebbene attaccate da idrovolanti e battute dai fuochi delle batterie antiaeree, ritornarono incolumi ai propri campi.

Nella notte sul 2 velivoli nemici effettuarono incursioni con lancio di bombe su alcune località della pianura tra il Basso Isonzo e il Tagliamento, facendo vittime nella popolazione civile e tra militari ricoverati in luoghi di cura.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com