Bollettino del 4 luglio 1917

Nella notte sul 3 un riparto di assalto nemico riuscì a metter piede in un nostro posto avanzato a sud di Castagnevizza (Carso), ne venne però scacciato subito e lasciò in nostre mani dieci prigionieri tra cui un ufficiale.

Nella giornata di ieri l’azione delle pattuglie fu viva su tutta la fronte: quelle nemiche vennero ovunque respinte. In fondo Valle Seebah catturammo un ufficiale austriaco.

Le artiglierie furono più attive sulla fronte Carnica, al passo di Monte Croce e a nord di Pontebba e sulla fronte Giulia nella regione del Codice e ad oriente di Gorizia.

Sul Carso verso le ore 21 dopo forte preparazione di fuoco d’artiglieria, l’avversario tentò l’attacco di Quota 366, a nord di Castagnevizza: venne nettamente arrestato dal pronto tiro di sbarramento delle nostre batterie.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com