Bollettino del 31 maggio 1917

Sulla fronte Tridentina e Carnica pioggia dirotte e fitta nebbia limitarono nella giornata di ieri le azioni delle artiglierie e favorirono invece l’attività delle pattuglie.

La notte sul 30, a nord della Sella Tonale, il nemico tentò di sopraffare con attacco di sorpresa due nostri posti avanzati alla punta di Albiolo; ma fu scoperto e respinto. Sulle pendici settentrionali di Mante Pizzul, in Carnia, e nell’alta valle del torrente Raccolana (Fella) due tentativi del nemico contro le nostre linee fallirono completamente.

Sulla fronte Giulia le nostre artiglierie risposero efficacemente ai frequenti tiri di quelle avversarie, e ardite puntate delle nostre pattuglie gettarono più volte l’allarme nelle truppe nemiche intente a rafforzarsi sulle nuove posizioni.

Nella zona del Vodice le nostre batterie dispersero ammassamenti di truppe nemiche che si preparavano all’attacco.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com