Bollettino del 3 dicembre 1917

Lungo tutta la fronte l’attività combattiva fu nella giornata di ieri assai limitata.
Numerose forze nemiche segnalate in movimento nelle retrovie dell’altipiano di Asiago e fra Brenta e Piave, si mantennero fuori del raggio di azione delle nostre batterie.
Intense, prolungate azioni di artiglieria si ebbero al Pasubio, nella regione delle Melette e sul versante nord del massiccio di Monte Grappa.
Efficaci concentramenti di fuoco furono da noi eseguiti contro truppe nemiche in Valle di Nos e sulle pendici settentrionali del Monte Pertica.
Pattuglie avversarie, munite di mitragliatrici, vennero fugate al Monte Tondarecar e in regione Montefenera.
Nella pianura del Piave, presso Fagarè, catturammo alcune imbarcazioni nemiche.
Nella zona litoranea frequenti tiri d’artiglieria e intensa attività di pattuglie.

Firmato:DIAZ

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com