Bollettino del 29 agosto 1917

Sull’Altipiano di Bainsizza il combattimento ha ieri proseguito. Le nostre truppe, avuta ragione delle retroguardie avversarie, hanno smascherato ed affrontato ora una solida linea di resistenza precedentemente organizzata che il nemico difende con grande accanimento.

Sulle alture ad oriente di Gorizia potemmo conseguire qualche vantaggio.

Catturammo nella giornata oltre 1000 prigionieri e parecchie mitragliatrici.

246 velivoli hanno ieri preso parte alla battaglia.
Una squadriglia di 40 Caproni ha concorso all’azione ad est di Gorizia, rovesciando oltre 7 tonnellate di bombe sulle batterie avversarie postate nel bosco di Panovizza.

Sul Carso lotta di artiglierie ed azioni di pattuglie.

In regione Stelvio (fronte Tridentina) all’alba del 27 il nemico assalì un nostro posto avanzato fra i ghiacciai dell’alta val Zebrù riuscendo a penetrarvi. I nostri però poterono occupare una cima più elevata dalla quale mantengono sotto il proprio fuoco l’antica posizione.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com