Bollettino del 27 marzo 1917

In Valle Sugana la notte del 26 nuclei nemici tentarono di avvicinarsi alle nostre posizioni sulla sinistra del torrente Maso, ad ovest di Samone: furono dispersi dalle nostre salve aggiustate.

Nella giornata di ieri l’attività delle artiglierie fu più viva sulla fronte Giulia, divenendo verso sera assai violenta nel settore tra il Frigido e il Dosso Faiti. Dopo aver distrutto le nostre linee di difesa, il nemico lanciò due forti attacchi, uno in direzione dell’altura di Quota 126, ove riuscì ad occupare alcuni nostri trinceramenti avanzati, l’altro verso il Dosso Faiti, ove fu nettamente respinto.

Una squadriglia di nostri velivoli bombardò accantonamenti nemici in Vallarsa, nei pressi di Geroli, con risultati visibilmente efficacissimi. Tutti i velivoli ritornarono nelle linee.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com