Bollettino del 27 febbraio 1918

Attività di pattuglie esploranti nemiche, ovunque ricacciate dai nostri avamposti fra Adige e Brenta, e vivace lotta delle opposte artiglierie ad occidente della Val Frenzela e nella zona litoranea.
Nostre batterie batterono truppe nemiche ammassate a nord-ovest del Monte Grappa e carreggi in movimento sul Basso Piave.
Nei pressi di Cismon un deposito nemico di munizioni venne colpito con successo dai nostri aviatori.
Nella notte squadriglie nazionali hanno bombardato con constatata efficacia gl’impianti ferroviari di Bolzano e Pergine.
Numerosi velivoli nemici eseguirono incursioni nella pianura lanciando bombe sulle località abitate tra Treviso e Venezia, accanendosi specialmente su quest’ultima città.

Firmato: DIAZ

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com