Bollettino del 26 settembre 1917

Ieri, lungo tutta la fronte notte ardite pattuglie recarono danni e molestie all’avversario.
Furono catturati prigionieri in Conca Laghi (Posina) e armi e munizioni presso Flondar (Carso).
I nostri velivoli nella mattinata bombardarono gli impianti ferroviari di Podberda (Val di Bazza) e nel pomeriggio quelli di Prosecco (linea litoranea). Vennero lanciate nel complesso 5 tonnellate di bombe con risultati visibilmente efficaci.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com