Bollettino del 26 giugno 1917

Sull’Altipiano di Asiago s’è ieri riacceso il combattimento: dalla notte sul 25 le nostre truppe si oppongono agli sforzi disperati del nemico, che ad onta di perdite ingenti cerca di riconquistare le posizioni recentemente perdute in regione di Monte Ortigara. Attacchi e contrattacchi si susseguono sulle posizioni contestate.

Azioni diversive tentate in pari tempo dall’avversario su altri tratti di quella fronte vennero decisamente arrestate. Sul Carso nella scorsa notte le nostre truppe rettificarono alquanto, avanzando, la nostra linea a sud di Versic.

L’attività aerea fu ieri intensa: un velivolo nemico abbattuto dal fuoco delle nostre batterie cadde nelle sue linee a nord di Asiago. Nella notte una nostra squadriglia bombardò impianti militari di Nabresina e di Prosecco, rientrando incolume alla base.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com