Bollettino del 2 maggio 1917

Le azioni di artiglieria furono ieri particolarmente vivaci sul’Altopiano di Asiago e sul Carso. Tentativi d’irruzione nemica contro le nostre linee sulle pendici di Monte Sperone (Valle di Ledro) e sul Vodil (nord-ovest di Tolmino) e nelle vicinanze di Zagora (Medio Isonzo) furono prontaente repressi dalle nostre truppe.

Attività aerea intensa da entrambe le parti: due nostri velivoli bombardarono nella passata notte la stazione ferroviaria di Opicina e ritornarono poi incolumi al proprio campo.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com