Bollettino del 19 giugno 1917

Nella notte sul 18 il nemico riuscì a penetrare in un nostro piccolo posto avanzato sule pendici sud-orientali di Monte Rombon; la posizione è tenuta sotto il tiro efficace delle nostre batterie. Riparti avversari che la stessa notte tentarono di sorprendere le nostre posizioni sulla?altura di Quota 219 (nord-ovest di Jamiano), vennero sanguinosamente respinti e lasciarono in nostre mani 10 prigionieri. Ieri attività d’artiglieria assai vivace sull’Altipiano di Asiago, ed anche saltuariamente sulla fronte Carnica.

Tentativi d’attacchi nemici nella zona del Piccolo Colbricon vennero arrestati col fuoco.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com