Bollettino del 18 aprle 1917

Tra Adige e Brenta nella giornata del 17 l’azione delle artiglierie fu più intensa. La nostra distrusse baraccamenti nemici sulle pendici di Zugna, bombardò la stazione di Rovereto e disturbò i movimenti di truppe e di treni lungo la rotabile e la ferrovia di Val Sugana. Sulle pendici settentrionali di Colbricon (Valle Travignolo) un tentativo d’atacco nemico fu dai nostri subito sventato. Uguale sorte subirono nella passata notte due attacchi contro le nostre posizioni avanzate sulla seconda cima del Colbricon.

Sulla fronte Giulia l’artiglieria avversaria si mantenne ieri particolarmente attiva nella zona di Gorizia. Fu energicamente controbattuta dalla nostra; qualche granata cadde sulla città.

Una squadriglia di nostri velivoli bombardò Chiapovano, importante centro nemico di rifornimenti ad oriente dell’altopiano di Bainsizza S. Spirito. Sfuggendo al violento fuoco delle artiglierie avversarie, i nostri aviatori ritornarono ncolumi nelle linee.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com