Bollettino del 13 gennaio 1918

Ieri le nostre batterie hanno abbattuto reparti skiatori e nuclei esploranti nemici a nord del Tonale sull’Adamello e truppe in marcia sull’altopiano di Asiago ed in Val Stizzon e distrutte case sistemate difesa del Piave vecchio. Batterie britanniche hanno preso in pieno ripetutamente appostamenti di artiglierie nemici sulla sinistra del Piave. Artiglieria avversaria fu più insistente nella zona dell’Asolone, sul saliente del Solarolo, dove venne energicamente contro battuta dalla nostra, con valido concorso di batterie francesi, che sul medio Piave. Nostre pattuglie furono molto attive nella depressione di Loppio: nuclei nemici vennero fugati a nord di Monte Melago.
Magazzini e accampamenti a Promolano furono efficacemente colpiti dei nostri apparecchi da bombardamento con kg. 1600 di proiettili. Ardite le condizioni vennero eseguite sulla Livenza da idrovolanti. Nostri aviatori fecero precipitare tue velivoli nemici a Campo San Piero e a sud-est di Asiago. Aviatori britannici che abbatterono un terzo in Val di Seren.

Firmato: DIAZ

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com