Bollettino del 11 maggio 1917

Sulla fronte Tridentina l’attività delle artiglierie fu ieri specialmente intensa a sud della depressione di Loppio (Rio Cameras-Adige), sull’altipiano di Asiago ed in Valle Sugana.

In piccoli scontri a sud-ovest di Mori (Valle d’Adige) e alla testata di Valle Maora (Brenta), ricacciammo nuclei nemici.

Sulla fronte Giulia l’artiglieria nemica fu ieri più attiva contro le nostre posizioni nella zona di Plava e nel settore settentrionale dell’altopiano carsico.

Il tempo sewreno favorì l’attività aerea da ambo le parti. Nella notte sul 10 velivoli nemici lanciarono bombe nella zona di Gorizia, senza far danno. Nostri idrovolanti, col concorso di aviatori della Regia Marina, bombardarono il campo d’aviazione di Prosecco, a nord di Trieste. Nella giornata di ieri una nostra squadriglia bombardò con efficacia gli impianti ferroviari di Rifemberga ritornando incolumi. In combattimento aereo fu abbattuto un velivolo nemico.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com