Bollettino del 11 agosto 1917

A sud-est di Mori, Val Lagarina, nella notte sul 10 forti nuclei nemici, vinta la resistenza di un nostro posto avanzato, riuscirono a penetrarvi, ma dovettero però subito sgombrarlo, di fronte ai nostri rincalzi prontamente accorsi.
Durante la giornata d’ieri più intense azioni di artiglieria e maggiore attività di reparti in ricognizione sulla fronte Giulia: prendemmo qualche prigioniero e, fra Boscomalo e Castagnevizza, rettificammo alquanto la fronte a nostro vantaggio, includendo nelle nostre linee alcune doline.

Nella serata, nostre squadriglie aeree, fortemente scortate, bombardarono gli impianti nemici della Valle di Chiapovano, rovesciando con risultati visibilmente efficaci, tre tonnellate di bombe ad alto esplosivo.
L’intenso fuoco antiaereo della difesa fu inefficace e i numerosi velivoli avversari, bravamente attaccati dai nostri apparecchi da caccia, dovettero ripiegare. Uno fu visto atterrare in direzione di Planina (est di Monte Nero).
Il giorno 8, un velivolo nemico, in seguito a vivace combattimento aereo con un nostro apparecchio da caccia, fu costretto ad atterrare nei pressi di Tolmino – un altro venne abbattuto ieri nei pressi di Flondar. Gli aviatori sono stati fatti prigionieri.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com