Battaglia navale tra Dago e Osel

Lo Stato Maggiore Generale della marina russa comunica:
Il 14 corrente, alle 4 pomeridiane, una nostra pattuglia composta di 4 torpediniere e due cannoniere, incrociando nello stretto di Soclo sud (tra le isole di Osel e Dago), fu cannoneggiata da una dreadnought tedesca che si trovava nella parte occidentale dello stretto. La nostra torpediniera Gron subì forti avarie.
Subito dopo, coperte dal fuoco della suddetta dreadnought, dodici torpediniere tedesche, tipo moderno, seguite da altre forzarono lo stretto di Soclo Sund. Una nostra pattuglia impegnò combattimento durante il quale la cannoniera Khrabry sotto il violento fuoco nemico prese due volte a rimorchio la torpediniera Gron, mentre che le altre nostre torpediniere la proteggevano dando combattimento accanito al nemico, che tirò specialmente sulla Khrabry e sula Gron. A bordo di quest’ultima tutti i cannoni furono smontati e cominciò un violento incendio. I cavi di rimorchio si spezzarono a causa del mare tempestoso.
La cannoniera Khrabry, malgrado il violento fuoco nemico, si avvicinò alla Gron e tentò di riprenderla a rimorchio ma non riuscì. Dopo ciò l’equipaggio della Gron passò sulla Khrabry, mentre la torpediniera affondava.
Nello steso tempo la Khrabry con forte tiro affondò una torpediniera nemica: poco dopo altre torpediniere vennero in soccorso e le navi nemiche tornarono indietro. Le nostre perdite sulle altre navi sono insignificanti. Il comandante della flotta constata l’energia ed il vigore del tiro e la fermezza d’animo dei nostri cannonieri delle torpediniere e specialmente delle cannoniere Khrabry e Khivinetz e delle torpediniere Zabiaka, Popienitel e Costantino, che sopportarono tutto il peso del combattimento contro un avversario numericamente superiore.
Secondo ciò che dicono testimoni, due torpediniere nemiche affondarono, due altre furono gravemente colpite. sull’isola di Osel il nemico continua a rinforzarsi.
Notizie allarmanti giungono sulla condizione delle nostre batterie nella penisola di Svorbe, che chiude l’entrata del Golfo di Riga.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com