Arrestato il Presidente del Portogallo

Dopo i disordini degli scorsi giorni la calma sembra essere tornata in Portogallo. Il nuovo Governo ha deciso di sciogliere il Parlamento ed ha invitato il Presidente della Repubblica a dare le dimissioni.
Essendosi questo rifiutato è stato “pregato di considerarsi in stato di arresto”. Sidonio Pacs, presidente della giunta rivoluzionaria, ha dichiarato che assumendo il potere intende stringere relazioni fra la nuova Repubblica portoghese e le Nazioni amiche ed alleate, rispettando tutti gli accordi del Governo precedente.

I rivoluzionari iniziarono circa una settimana fa occupando un’altura ed il porto di Lisbona, oltre 5000 persone coinvolte sotto il comando di Sidonio Pacs. tutte le comunicazioni telegrafiche vennero interrotte e la stazione di Rocio venne chiusa.
Dopo una prima resistenza, le forze governative, in inferiorità numerica cedettero ed il Governo si dimise per evitare inutili spargimenti di sangue. La crisi alimentare aveva assunto alla fine d’autunno proporzioni drammatiche, probabilmente è questa la scintilla che ha fatto scattare la rivolta.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com