Arrestato il granduca Nicola Romanov

E’ giunta da Copenaghen la notizia che il granduca Nicola, zio dello spodestato zar di Russia, è stato arrestato lo scorso 4 aprile per un tentativo di restaurare il vecchio regime.

Recentemente richiamato a Pietrogrado dal Caucaso, ove era al comando delle truppe della regione, gli fu per un breve periodo riaffiorato il comando supremo dell’Esercito dal Governo provvisorio. Il suo operato però destò immediatamente i sospetti dei rivoluzionari per un suo possibile tentativo di restaurazione e per questo motivo fu nuovamente rimosso dal comando e deportato in Crimea.

Proprio dalla Crimea e dal Caucaso si è andato formando un movimento, tra gli esponenti del vecchio regime, volto alla restaurazione dei sovrani, Nicola era ritenuto coinvolto in questo movimento e per questa ragione è partito l’ordine d’arresto nei suoi confronti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com