Ancora attacchi italiani verso la Bainsizza

Continuano i tentativi di avanzamento sul fronte della 2a Armata, che vedono la brigata Taro risalire la riva sinistra dell’Isonzo dopo averne varcato i ponti, puntando verso M. Kak e l’abitato do Osredek; più a sud la 22a divisione ha tentato di avanzare verso il Veliki Vhr, ma i reticolati nemici intatti hanno vanificato ogni sforzo. Mentre la brigata Trapani ha conseguito qualche parziale successo verso il Na Gradu, la 60a divisione avanza su Bate, mentre le brigate Livorno ed Udine continuano ad attaccare. Ancora lontano appare l’obiettivo tattico, ossia la conquista dell’altopiano dei Lom, il cui possesso risulta fondamentale per avanzare verso Chiapovano e quindi prendere interamente l’altopiano della Bainsizza.

Nel settore della 3a Armata continuano le azioni offensive verso il Fajti, ma nessun obiettivo degno di nota è stato raggiunto.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com