Anche i russi convergono su Bucarest

Un comunicato tedesco annuncia che si sta apprestando una grande battaglia in Valacchia nonostante i ripetutti atacchi russi e rumeni nei caprpazi boscosi e nelle motagne limitrofe. Proprio  Baba Ludova e in altri punti del fronte a est di Dorna Vatra e nelle valli del Trotus e dell’Oitoz, si sono registrate intense attività da parte russo rumena. La controffensiva tedesca fermò ogni tentativo di avanzata.

I piani di Mackensen e Falkenhayn in Valacchia sembrano ormai chiari, gli scontri ed i concentramenti di uomini e materiali che si stanno verificando in queste ore fanno presupporre ad uno scontro di grandi proporzioni: l’assalto a Bucarest potrebbe essere ormai pronto. Intorno a Campolung e Dambovita si registrano successi tedeschi. Alcuni documenti ufficiali rumeni sono caduti in mano ale avanguardie tedesche che riuscirono a catturare uno dei centri comando  vicino alla prima linea: in questi documenti vi era l’ordine di battersi sino all’ultimo uomo e non lasciare le posizioni.

Anche più a sud i combattimenti si fanno più accesi. In Dobrugia il Quarto Corpo Siberiano russo, dopo lunga preparazione di artiglieria durata dalle 9 del mattino alle 4 del pomeriggio del giorno 2 dicembre, attaccò le postazioni di artiglieria tedesche sulla riva sinistra del Danubio sfruttando la copertura della nebbia. Un efficace contrattacco tedesco impedì di perdere posizioni e pezzi di artiglieria.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

'Anche i russi convergono su Bucarest' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com